Riforma del CSM

Alfonso Bonafede: “Dobbiamo cominciare a lavorare ad una riforma del Csm”

Fonte: Ansa

A seguito dello scandalo del CSM, scoppiato fra maggio e giugno 2019, il governo è tornato a ribadire la necessità di una riforma organica dei criteri di elezione dei membri del Consiglio Superiore della Magistratura, l’organo di autogoverno della magistratura italiana, al cui interno è presente anche una componente politica.

 

Presente nel contratto di governo (pag. 22).

Aggiornato al 10/06/2019

Vuoi segnalare un errore o un aggiornamento? Clicca qui.